Moldavia
Sondaggio
Newsletter
Rimani sempre aggiornato!Iscriviti alla nostra newsletter

Hai del tempo libero?.........diventa volontario scopri come aiutarci
Diventare soci è un altro modo per condividere le nostre iniziative e sostenere i nostri progetti....
diventa socio scopri come aiutarci
Contatti
Casella Postale 46
21023 Besozzo (VA)
email: info@italiamoldavia.org

Tel-Fax 0332 / 772920

PROGETTI IN CORSO

 

Progetto ”Nuove Cittadinanze Nuovi Volontari”

L’APSIM ha svolto negli anni un ruolo dominante nel panorama nazionale per l’esclusività dell’assistenza e del sostegno offerto alla popolazione moldava più sfortunata. Per proseguire il cammino di volontariato con più energia e vigore, ha ideato un nuovo progetto che prevede la realizzazione di una serie di attività utili a promuovere e sviluppare la partecipazione di nuove risorse umane alla vita associativa dell’organizzazione. Il progetto si inserisce nel piano delle attività previste per celebrare al meglio il proprio decennale di vita. Dalla sua costituzione, infatti, l’APS Italia-Moldavia (onlus) ha iniziato un dialogo interculturale che ha prodotto nei dieci anni di attività, una maggior coscienza solidale verso i problemi della migrazione dall’Est Europa ed in particolare per coloro che provengono dalla Repubblica Moldova, oltre che una miglior conoscenza dei costumi e delle tradizioni popolari romene. Questo processo educativo ha notevolmente agevolato l’integrazione dei nuovi cittadini romeno/moldavi residenti in particolar modo sul territorio del Comune di Besozzo (VA), facilitato anche dalla comunanza linguistica (italiano e romeno sono lingue di matrice neo-latina), ma che nonostante tutto riscontra ancora grandi difficoltà, provocando casi di esclusione, anche totale, da ogni contesto pubblico locale.Il progetto intende quindi proseguire il percorso iniziato, ricercando attraverso nuove strategie comunicative, nuovi volontari e nuove attenzioni, sia da parte dei migranti che dal mondo giovanile (da sempre attento e sensibile alle tematiche solidaristiche e fortemente contraddistinte da una profonda motivazione emotiva). Si riscontra pertanto, un assenza di equilibrio solidale e di un modello di convivenza civile tra le due nuove cittadinanze. Se da un lato le fasce giovanili vengono incluse di fatto (per nascita e cultura) nella comunità locale, la mancanza di un diffuso senso di appartenenza sociale e l’assenza di valori solidaristici nei rapporti interpersonali, porteranno inevitabilmente all’assunzione di modelli di vita individualistici, estraniando gli stessi dal loro contesto civico.
Medesimi rischi subiscono i migranti dell’Est Europa ai quali si rivolge l’attenzione dell’Associazione proponente. Giovani e migranti, quindi, nuove cittadinanze contraddistinte nella stessa tipologia di rischio sociale ed ai quali il progetto intende offrire modalità di riscatto comuni.
Il progetto pone pertanto come sua finalità generale la capacità di coinvolgere nella struttura associativa, energie provenienti dalle nuove cittadinanze:

  1. dal mondo giovanile, sfruttando il naturale impulso emotivo e partecipativo tipico delle esperienze comportamentali adolescenziali;
  2. dai migranti europei provenienti dalla Romania e dalla Repubblica Moldova, motivati dalla comune matrice linguistica e culturale ed attratti dalle finalità statutarie dell’APSIM.

Dopo dieci anni di attività quasi esclusivamente rivolta al soddisfacimento delle necessità esistenziali di alcune fasce sociali vulnerabili presenti nella Repubblica Moldova (attraverso progetti di adozione a distanza), l’Associazione vorrebbe iniziare una nuova fase operativa, rivolta ad un più specifico target sociale, comunemente classificata come “educazione allo sviluppo”, per la diffusione di una nuova coscienza sociale, solidale e partecipata tra tutte le cittadinanze presenti sul territorio.
Obiettivi del progetto ”Nuove Cittadinanze Nuovi Volontari”:

  1. coinvolgere le giovani generazioni in un nuovo percorso di relazioni interpersonali con attenzione al mondo del volontariato
  2. presentare ai migranti romeno/moldavi le opportunità di inserimento sociale nella comunità locale
  3. formazione dei nuovi volontari provenienti dalle fasce giovanili e dai migranti
  4. sensibilizzare la comunità al valore della cooperazione internazionale ed all’importanza del “sostegno a distanza”

 

“LA CASA DI ARTU'”

Realizzazione di una casa rurale di accoglienza e di riabilitazione per minori senza famiglia (scarica la brochure)

Il progetto nasce dalla reale ed attuale constatazione di alcune gravi situazioni di disagio sociale che coinvolgono il vasto mondo dei minori senza famiglia della Repubblica Moldova.
Le finalità del progetto intendono infatti rivolgersi alla qualità della vita del minore vulnerabile, istituzionalizzato in un orfanotrofio (internat) della città di Chisinau. In particolare verranno privilegiati i minori in età adolescenziale (15/16 anni) al termine del ciclo di studi obbligatori e prossimi ad una vita propria, esterna all’istituto ospitante.
Il progetto intende quindi sviluppare una serie di azioni utili ad accompagnare il ragazzo, cresciuto per anni in un internat senza legami famigliari, ad una nuova vita futura di società, promovendone lo sviluppo di tutte le qualità psico-fisiche, relazionali ed affettive.
Verrà realizzata una struttura abitativa, in un contesto rurale, idonea ad ospitare dei minori (in numero non superiore a dieci) ed una famiglia educatrice, appositamente selezionata per ottemperare al meglio il ruolo di nuovo nucleo famigliare.
Alla casa, nuovo alloggio abitativo dei minori, verrà affiancata una serie di moduli residenziali e rurali, utili per lo sviluppo di numerose attività occupazionali, con il preciso riferimento però al percorso di riabilitazione previsto dal progetto, per i minori ospitati.L’abitazione, collocata in un contesto rurale, dovrà essenzialmente sviluppare un’atmosfera bucolica utile a riscoprire gli ancestrali valori della Terra e le ricche tradizioni contadine del popolo moldavo. I minori pertanto, verranno invitati a scegliere una formazione scolastica secondaria, confacente con il loro nuovo contesto abitativo, privilegiando i settori connessi alla sfera umana, vegetale ed animale. In particolare, oltre alla formazione scolastica (di competenza esclusiva delle istituzioni pubbliche moldave), verrà sviluppata una proficua serie di attività manuali, attinenti agli studi prescelti, da svolgersi nelle strutture attigue all’abitazione.
Verrà privilegiata una particolare modalità educativa, comportante il rispetto e la convivenza con il mondo animale, in particolar modo con il cane.

Si realizzerà pertanto, in uno spazio attiguo all’abitazione, anche una struttura idonea ad accogliere, nelle dovute modalità, un certo quantitativo di cani randagi, assecondando in tal senso anche la reale, urgente e drammatica necessità d’intervento  per risolvere il fenomeno del randagismo nella città di Chisinau (30.000 cani randagi stimati sul territorio comunale).
La cura ed il rispetto dei cani, oltre che degli altri animali presenti nella nuova casa rurale, offriranno un valido sussidio educativo, indispensabile per favorire un corretto modello di crescita sociale. La nuova casa pertanto, verrà assimilata ad una moderna fattoria didatticaove conoscere ed apprezzare tutti i fondamentali concetti etici di convivenza con il mondo animale ed apprendere, in forma diretta, la straordinaria varietà di specie vegetali di cui la terra moldava abbonda.

La nuova struttura, casa/comunità/laboratorio, sarà utilizzata anche per la realizzazione di attività creative e produttive, utilizzando e trasformando, con metodi tradizionali, le derrate ed i frutti del lavoro agricolo del nucleo familiare. Attraverso metodologie nuove e sperimentali per la Repubblica Moldova, verranno sviluppate anche terapie di gruppo ed individuali attinenti ai portatori di deficienze psico-fisiche, avvalendosi dell’ausilio di cani, appositamente educati a svolgere attività di riabilitazione (AAA – AAT).
In definitiva il progetto, oltre a garantire una collocazione abitativa familiare ai minori orfani istituzionalizzati, intende sviluppare opportunità di crescita positive, in armonia con il mondo animale e la natura, offrendo altresì una possibilità professionale ai giovani che, avendo maturato spiccate qualità particolari, potranno evolvere la loro esperienza di vita e scolastica in una futura professione adeguata.
Oltre all’espletamento delle finalità principali in favore dei minori, il progetto produrrà anche molteplici effetti secondari e collaterali, egualmente utili per un sano equilibrio sociale, instaurando un corretto rapporto con il mondo animale e che riguarderanno il ricovero, la cura e la partecipazione degli animali domestici, in particolare dei cani, in molteplici attività di recupero e di riabilitazione psico-motoria in favore di tutte le categorie vulnerabili.

SVILUPPO

Il progetto ha preso avvio il 9 marzo 2010 e nel corso dell’anno trascorso, si sono rispettate tutte le tappe previste per il raggiungimento degli obiettivi e delle finalità.

In particolare:

  • si è selezionata la famiglia che dovrà svolgere il ruolo tutelare verso gli orfani beneficiari del progetto;
  • si è acquistato il terreno con un rustico ove dovrà sorgere la casa-famiglia;
  • si è ristrutturato l’immobile da destinare ad abitazione del nucleo famigliare;
  • sono iniziati i lavori di costruzione del secondo immobile ove dovranno abitare gli adolescenti;
  • sono stai selezionati alcuni orfani adolescenti aventi i requisiti per beneficiare delle finalità progettuali

Lo scorso mese di marzo è iniziata la seconda annualità del progetto che prevede le seguenti azioni:

    • la costruzione finale dell’immobile da destinare a casa-famiglia;
    • l’acquisto di arredi e del necessario per rendere abitativa la casa;
    • l’inserimento scolastico degli adolescenti ed il loro supporto mediante il conferimento di borse di studio;
    • la costruzione della struttura da adibire a rifugio per i cani da utilizzare per la pet therapy;
    • la formazione del personale locale (moldavo) sulle nuove tecniche riabilitative con l’ausilio di animali (Animal Assistant Therapy)
SOSTIENI I NOSTRI PROGETTICON UN TUO CONTRIBUTO (DONA SUBITO)
   
 
Homepage

    Associazione di Promozione Sociale Italia - Moldavia ONLUS © italiamoldavia 2011. All rights reserved | Web Design PC Solution