Moldavia
Sondaggio
Newsletter
Rimani sempre aggiornato!Iscriviti alla nostra newsletter

Hai del tempo libero?.........diventa volontario scopri come aiutarci
Diventare soci è un altro modo per condividere le nostre iniziative e sostenere i nostri progetti....
diventa socio scopri come aiutarci
Contatti
Casella Postale 46
21023 Besozzo (VA)
email: info@italiamoldavia.org

Tel-Fax 0332 / 772920

La Festa di S.Andrea

Il 30 Novembre si festeggia S Andrea, un’importante festa ortodossa che racchiude in se un ancestrale rito pagano.  Nel mondo Geto-Daco, in questo periodo si celebrava una delle più importanti divinità rappresentante il lupo e sembra che questa data contrassegnasse l’ultimo giorno dell’anno.Il riferimento al lupo si collega alla presenza di quest’animale in questo particolare e freddo periodo dell’anno in cui le bestie si aggiravano in cerca di cibo e rappresentavano un serio pericolo per gli uomini. Probabilmente da questo episodio scaturiscono le tradizioni ed il folclore che accompagna ancor oggi la festa di S. Andrea.
La leggenda dice che nella notte del 29-30 dicembre, tutti i lupi si radunavano attorno a S.Andrea per ricevere da lui cibo per l’inverno che sta per cominciare. È pertanto importante per i contadini difendere il loro bestiame e per questo motivo si fabbricavano croci di cera da affiggere sul corno destro dei maschi degli animali. In questo giorno il lavoro era inibito in quanto tutti erano occuparti a sorvegliare le proprie proprietà dai lupi anche se, purtroppo, il volere di S. Andrea doveva essere sempre con sacrificio rispettato.
La leggenda narra che a mezzanotte il cielo si apra e che succedano delle cose miracolose, in questa notte tutti gli animali godranno della facoltà di parlare ma gli umani che oseranno ascoltare la loro voce moriranno. Sempre in questa occasione, si potrà prevedere come sarà l’inverno incipiente.Le persone prendono in questa notte tutte le “precauzioni” per difendere le proprie case dall’arrivo delle forze maligne (tra le più temute, i vampiri rappresentati spesso dai lupi), che approfittano del vecchio anno per aggirarsi tra le case.
Le case vengono protette addobbando le finestre e le porte con aglio e si organizzano veglie fino all’alba con canti e racconti “benefici”, grandi mangiate e bevute, mantenendo sempre ben acceso il fuoco nel camino.
La notte di S.Andrea inoltre risulta essere il periodo migliore per  certi riti magici quali ad esempio la scoperta del futuro sposo oppure la natura dell’anno che verrà. Si dice anche che l’aglio utilizzato per la notte di S.Andrea abbia delle proprietà taumaturgiche e quindi utilizzato anche per curare il bestiame malato, l’aglio invece che è posto attorno all’icona domestica può essere utilizzato negli incantesimi d’amore.

 

 

 

   
 
Homepage

    Associazione di Promozione Sociale Italia - Moldavia ONLUS © italiamoldavia 2011. All rights reserved | Web Design PC Solution